[Download Epub] ♍ Come dire: Galateo della comunicazione ☸ Tyrakel.de

Duecento pagine su linguaggio e comunicazione scritte in maniera molto piacevole Tanti piccoli capitoli sui temi pi svariati dal calcio ai social media, dalla medicina al cinema dove la lingua viene usata e soprattutto abusata. [Download Epub] ♟ Come dire: Galateo della comunicazione ⚓ Le Scorrerie Di Bartezzaghi, Allegro Linguista E Principe Dei Giocatori Di Parole, Tra Le Praterie Della Lingua I Suoi Usi E Abusi, I Suoi Trucchi E Doppi Sensi I Nuovi Modi Di Comunicare Della Civilt Digitale Il Web, Le Mail, Gli Sms I Blog Facebook E Twitter Telefoni Da Leggere E Da Scrivere Com Fatto L Italiano Che Parliamo I Nuovi Strafalcioni E Quelli Antichi Dall Editorialista Di Repubblica , Un Ritratto Comico Dell Italia Postmoderna, La Sua Lingua, La Sua Grammatica, La Sua Morfologia, La Sua Sintassi You can translate this review on 6 10Un libro un po diverso dal solito.Nessuna storia, trama, personaggi, ma una raccolta, abbastanza esaustiva, di situazioni in cui si ha necessit di parlare e di scrivere, tutte con le loro peculiarit e caratteristiche che non sempre le persone rispettano.Si spazia dalle cose classiche come romanzi, lettere ed email, fino a campi un po pi particolari, come lo stile dei men dei ristoranti, le parole delle canzoni, il linguaggio da sms e cos via.E stato interessante scoprire tante sfumature a cui non avevo mai fatto caso e che esulano dalla grammatica o sorridere di alcuni strafalcioni che a me sembrano scontati ma, ad altri, evidentemente no.E utile vedersi ricordare alcune regole della nostra lingua che magari tendono a sfuggire a causa di una loro scarsa presenza nei testi.In alcuni punti, come dicevo, mi ha fatto sorridere, mentre in altri ho faticato a cogliere le sottigliezze linguistiche dell autore.in generale comunque, piuttosto scorrevole e comprensibile da tutti. Esilarante, istruttivo, da consultare e rileggere in eterno, amen. Folgorante all inizio, ora sono a met e sta diventando un po pallosetto Finito oggi, confermo la mia ammirazione nei confronti di chi scrive con tale padronanza, rimane il fatto che a volte soporifero. Divagazioni sulla lingua italiana Parte bene, un po stanca Nel complesso piacevole. Quando Stefano Bartezzaghi nella sua rubrica Lessico e nuvole inserisce un po di frasi matte io in genere scorro il testo senza troppa convinzione Ma trovarle in questo libro tutta un altra cosa Il segreto Il contesto Bartezzaghi molto bravo a mettere insieme le parole e presentare cos il testo in maniera a prima vista leggiadra, lasciando le battute e i sorrisi all intelligenza del lettore che deve mettersi a capire cosa c effettivamente scritto.Il libro molto meno serio di quello che si potrebbe credere leggendo i titoli e soprattutto i sottotitoli dei vari capitoli anzi no Bartezzaghi serio, ma lo perch gioca con la lingua e le parole, e chiunque abbia visto giocare dei bambini sa che il gioco un attivit serissima Il libro non un testo di grammatica, n lo vuole essere in fin dei conti quando le parole sono il lavoro di qualcuno molto pi divertente avere esempi che esulano dallo standard codificato, perch c sempre materiale nuovo D accordo, nel capitolo sui menu tradotti in inglese o in italiano si sente un certo qual raccapriccio, ma in genere Stefano pi descrittivista che prescrittivista, e anche quando non convinto di certe costruzioni come i superlativi di nomi e verbi lascia piena libert al lettore, anzi al parlante, di scavarsi la fossa con le proprie mani l ultimo capitolo ha addirittura come sottotitolo come fottersene della grammatica e vivere felici , con tanto di paginata sulla scelta di usare proprio quella parola e perch proprio in quel momento.Non garantisco che leggere questo libro porti a un miglior uso della lingua italiana per porta a un buon uso del tempo passato a leggerlo Devo ammettere di aver ridacchiato per la maggior parte del tempo, mentre lo leggevo una bella lettura, leggera ma non troppo, per prendere la grammatica, la lingua e la comunicazione con un po di ironia.