( Read E-pub ) Õ Die Blütenmädchen ê eBook or Kindle ePUB free

( Read E-pub ) ⚨ Die Blütenmädchen ⚣ Mit Gebrochenem Herzen Kehrt Dafne In Ihr Heimatdorf In Der Toskana Zur Ck Dort Will Sie Ber Eine Verlorene Liebe Hinwegkommen Und Ihr Leben Wieder Selbst In Die Hand Nehmen Als Sie Die Werkstatt Ihres Gro Vaters Betritt, Hat Sie Eine Idee Sie Wird Diese Neu Er Ffnen, Um Geliebte, Aber Ausgediente Gegenst Nde Zu Restaurieren Und Ihnen Zu Neuem Leben Zu Verhelfen Der Junge Handwerker Milan Unterst Tzt Sie Dabei Doch Dann F Llt Dafne Eine Alte Taschenuhr In Die H Nde, Die Derjenigen Milans Zum Verwechseln Hnlich Sieht Sie Ahnt Pl Tzlich, Dass Er Nicht Zuf Llig In Ihr Dorf Gekommen Ist Recensione completa su Peccati di PennaLa storia mi ha portato alla mente il telefilm Ghost Whisperer che per inciso adoravo e mi ha fatto anche piangere diverse volte solo che in questo caso si narra di visioni pi che di presenze Dafne ha un rapporto particolare con gli oggetti ne rivive un pezzo di storia, ed un lato molto affascinante e suggestivo del romanzo, nonch fondamentale in quanto mette in moto una serie di eventi che poi si intrecciano creando una trama piuttosto articolata Per gli amanti del romance presente anche un punto di rosa, che per solo una minima parte di ci che offre La collezionista di Meraviglie di Valentina Cebeni continuaCopia ricevuta dall editore ai fini di una onesta recensione.Blog FB Twitter IG 1 IG 2 Tumblr Pinterest voto 3.5Salve amiche lettrici.Grazie a Garzanti, questa settimana ho letto un romanzo dal gusto un po magico, il secondo lavoro di Valentina Cebeni, La collezionista di meraviglie , uscito a fine Settembre.Dafne una giovane donna in carriera, vive a Roma e ha una relazione col suo capo, sposato, che promette un futuro insieme e non mantiene mai.Dopo l ennesima delusione, torna a Torralta, il piccolo paesino da cui proviene e dove cresciuta insieme ai nonni.Ad aspettarla a braccia aperte c nonna Clelia, che la fa subito sentire a casa.Dafne decide di rimanere per sempre e riprende l attivit di nonno Levante, morto da qualche anno, che faceva l antiquario.La sua bottega ancora intatta al centro del paese e quando Dafne va a constatarne le condizioni, trova una sorpresa un uomo accampato all interno del negozio una giornata piovosa e Dafne non se la sente di mandarlo fuori a dormire, tanto pi che l uomo, uno straniero di nome Milan, la attrae in maniera strana e non sa spiegarsi il perch.Dafne ha un dono, come quasi tutte le donne della sua famiglia, riesce a contattare le persone morte attraverso il tocco di oggetti a loro appartenuti, e il legame che sente con Milan si chiarisce non appena tocca un vecchio orologio a lui appartenente e, soprattutto, non scopre che anche suo nonno ne conserva uno uguale.Pian piano, Dafne, ricostruisce la storia dei due orologi gemelli e scopre che appartenevano ad un uomo e una donna che si erano amati durante la guerra e che si erano giurati di ritrovarsi alla fine del conflitto per coronare il loro a Questi sfortunati amanti sono antenati di Dafne e Milan, e Dafne comincia a pensare che il loro incontro non sia un caso ma una trama del destino.Per Dafne sar difficile scoprire tutta la storia che gira intorno a questo mistero, soprattutto visto che Milan rimane silenzioso e restio a parlare della sua vita.Cosa nasconde stato davvero il destino a farli incontrare o il volere dei loro defunti antenati Dafne sar abbastanza intelligente da legare tutti i fili di questa aggrovigliata matassa Ma soprattutto, sar in grado di gestire e accettare la tremenda verit Carissime, vi dico subito che sono molto combattuta riguardo alla valutazione di questo romanzo Ho trovato difficoltoso collocarlo nella mia scala di gradimento, quindi ci ho pensato a lungo, valutandone ogni aspetto.Innanzitutto vi dico che la trama davvero meravigliosa Una storia d a che coinvolge pi personaggi su pi livelli temporali e i personaggi stessi sono ricchi di storia e ben delineati.Non guasta il pizzico di magia dato dal dono di Dafne e di tutte le donne della sua famiglia, che regala quel tocco di originalit che rende il lettore attento e curioso.Quello che ha rovinato un po questo quadro, altrimenti perfetto, da individuare nello stile dell autrice e nei tempi narrativi.La Cebeni, infatti, adotta uno stile ricercato, il che non guasta, che abbonda in brani descrittivi, lungamente descrittivi, che interrompono il ritmo narrativo.Molto spesso si incontrano inutili ripetizioni che, considerate le 600 e passa pagine del romanzo, potevano essere evitate.Inoltre, quando la storia sembra decollare finalmente, in realt ecco che viene atterrata da un altra descrizione o ricordo della protagonista che ben poco hanno da aggiungere al testo Spesso i dialoghi sono interrotti da tutto ci e questo un po disturbante.Ma, finalmente, intorno al 75%, la storia prende il volo e cominciano a susseguirsi fasi interessanti che permettono al lettore di immedesimarsi meglio con il tutto.Credetemi quando vi dico che sono stata fortemente combattuta nel dare il mio giudizio Conosco perfettamente il lavoro che c dietro ad ogni romanzo e so per certo che uno come questo ha richiesto un lavorone enorme Il mio non un giudizio negativo in toto, ma un appunto preciso su ci che guasta la godibilit della lettura, altrimenti meravigliosa.Consiglio la lettura di La collezionista di meraviglie , che un viaggio nel tempo e nell a e che tratta tematiche difficili che toccano il cuore. di Margherita La collezionista di meraviglie dell autrice Valentina Cebeni, pubblicato il 20 settembre da Garzanti.Dafne ha una passione per gli oggetti antichi, interesse che ha condiviso fin da bambina con suo nonno Levante, ma Dafne non una ragazza come tante, c qualcosa in lei che la rende speciale.A nove anni, rovistando tra le chincaglierie nella bottega del nonno, not un antica spazzola d argento, affascinata da essa si avvicin per toccarla ma nel momento stesso in cui la afferr vide l immagine di una donna bruna intenta a spazzolarsi i capelli davanti ad uno specchio Fu in questa occasione che scopr di avere un dono particolare riusciva a vedere la vita della persona a cui era appartenuto l oggetto toccato Questa sua visione la spavent proprio per il realismo con cui si manifest.Oggi una donna adulta e vive a Roma, negli anni ha sempre cercato di ignorare questa sua capacit ma ora essa tornata Dafne in un momento difficile della propria vita, avverte quel senso di vuoto e smarrimento come un macigno a tal punto da non saper pi quale strada intraprendere per andare avanti Sente il bisogno di ricominciare, di ricostruirsi una nuova vita lontana da Roma.Prepara cos le valigie e torna a Torralta, il paesino in cui vive sua nonna Cleila, in quelle vie pregne dei ricordi della sua infanzia c la bottega appartenuta a suo nonno, dove da bambina curiosava tra oggetti antichi di ogni genere La nostalgia per quel luogo magico riaffiora in lei e finalmente comprende qual il suo destino trasformare la bottega in un ospedale per oggetti dimenticati per donare ad essi una nuova vita e creare cos nuovi ricordi Una volta varcata la soglia del laboratorio si accorge di non essere sola, c qualcuno, uno sconosciuto che dorme tra la polvere e gli scatoloni.Milan, il nome dello sconosciuto, insieme alla nonna Clelia sar un valido collaboratore per il suo progetto.In uno degli scatoloni Dafne trova un vecchio orologio da tasca argentato, nel momento in cui lo afferra ecco arrivare una nuova visione, l immagine quella di una coppia unita in un abbraccio Tutto questo la spaventa ma allo stesso tempo la incuriosisce.Chi la coppia nella sua visione Quando trova lo stesso identico orologio in casa della nonna sa senza dubbio alcuno che non si tratta di un semplice caso Solo scoprendo la storia legata a quegli orologi potr trovare le risposte alle mille domande sulla sua famiglia e soprattutto sul suo dono i sentimenti, angelo mio, sono quanto di pi prezioso abbiamo, e spesso li affidiamo a degli oggetti che si tratti di una lettera, di una poesia o di un fiore appassito, poco importa non il valore economico dell oggetto a renderlo prezioso, quanto i sentimenti che esso rappresenta, che custodisce cos l oggetto stesso smette di essere tale e diventa una particella d a, di magia Il mio compito raccogliere tutto questo a e ridistribuirlo Valentina Cebeni riuscita, con maestria, a fondere mistero e sentimenti ottenendo cos un romanzo che faticherete a lasciar andare, entrer nei vostri pensieri e vi rester a lungo nel cuore, sar impossibile dimenticarlo.Una storia romantica, profonda, emozionante, dolce e piena di sorprese ma soprattutto ben costruita, un viaggio tra passato e presente in cui l a il degno protagonista Tutto ben descritto, a partire dai luoghi in cui si svolgono le vicende sino ai protagonisti, molto ben caratterizzati.Il dono di Dafne qualcosa di straordinario, vite passate che affiorano al suo solo tocco, le sue visioni cos realistiche le permettono di comprendere sentimenti ed emozioni di una persona legata a quel determinato oggetto Dare loro nuova vita e conoscere storie passate la fa sentire viva e felice, da l opportunit , a chi decider di prendersene nuovamente cura, di creare nuovi ricordi Un oggetto non altro che un raccoglitore di quei ricordi che ci permette di mantenere un legame con una persona cara, sono portatori di storie.Milan un personaggio misterioso, introverso e diffidente, inizialmente saprete ben poco di lui, sempre in fuga da qualcosa ed evasivo riguardo la sua vita privata, ma nonostante questo Dafne desidera conoscerlo, scoprire cosa lo tormenta e per quale motivo la tiene cos distante.Fin da subito mi ha incuriosito molto il legame creatosi tra loro, che lotta strenuamente per restare unito ma con le varie difficolt che incontreranno sar sempre pi difficile Si sono conosciuti casualmente ma forse non che un incontro voluto dal destino La storia personale di entrambi mi ha colpita molto, non mi aspettavo un intreccio di storie cos complesso, all inizio non immaginavo che c era molto altro da scoprire e conoscere Una storia la loro tormentata, sofferta, con molti ostacoli da superare per raggiungere quella felicit cos apparentemente impossibile da raggiungere Per Dafne sar un viaggio che la porter a comprendere aspetti della propria famiglia a lei inediti e le origini di quel dono tanto temuto, nuove inaspettate rivelazioni l attenderanno.Gli ultimi capitoli mi hanno commossa oltre ogni dire, sentivo di esser sempre pi vicina all epilogo e che tutto stava per avere una sua conclusione e, questo, mi ha impensierito non poco.In conclusione, La collezionista di meraviglie un romanzo cos coinvolgente, toccante ma anche cos realistico per i molti temi trattati che non riuscirete ad interrompere la lettura neanche per un attimo, desiderando conoscere molto di pi Ho compreso quanto le persone spezzate, piene di cicatrici e non perfette siano le pi preziose perch lottano ogni giorni contro un male, contro se stessi o il passato, non si arrendono e cercano nel buio pi fitto un po di luce, di speranza per raggiungere un po di felicit. Das Buch war wirklich reizend und gef hlvoll Wir erfahren die Geschichte von Dafne, die nach einer ungl cklichen Zeit in Rom, endlich in ihr Heimatdorf zur ckkehrt und hier die Arbeit ihres Gro vaters bernimmt Auch wird kurz die Thematik einer fr heren Erkrankung angeschnitten, aber auch das Leben in Rom scheint durch eine ungl ckliche Liebe nicht gut gewesen zu sein Als sie nun endlich in das Dorf zur ckkehrt, scheint das Leben besser zu werden.Die Handlung um Dafne fand ich einfach wunderbar, denn diese war einfach toll Die Idee mit der Werkstatt fand ich genial und ich fand es toll, wie detailliert diese Arbeit beschrieben wurde Irgendwie nett Ich meine die Kombinationen und welche Dinge sich daraus entwickeln, haben mich stellenweise wirklich fasziniert.Es gibt nat rlich auch einen neuen Mann f r Dafne und zwar hei t dieser Milan Dieser scheint auf den ersten Blick sehr geheimnisvoll und erst im Laufe der Handlung wird diesem auf den Grund gegangen Mir war Milan schon recht sympathisch und ich fand es toll, wie die Autorin die Zusammenarbeit von Milan und Dafne beschrieben hat Die Aspekte, die sich im Laufe der Geschichte immer wieder neu ergeben, empfand ich auch wirklich interessant.Der Schreibstil wirkte auf mich sehr fl ssig und locker Auch empfand ich das Buch als sehr angenehm zu lesen, obwohl es ja stellenweise doch sehr emotional war und zwar nicht nur im Positiven Der Handlung konnte man sehr gut folgen, denn alles war sehr gut verst ndlich.Dafne war ein wunderbarer Hauptcharakter Sie war mir sehr sympathisch und ich empfand sie auch als sehr authentisch Ich fand auch ihre Art richtig toll, denn mir hat es gefallen, wie sich entwickelt hat und sie dann im Laufe der Handlung versucht, das Geheimnis um die Uhr zu l ften.Auch das Setting in der Toskana fand ich reizend und die hier beschriebenen Details des Dorfes und der Einwohner haben mich begeistert Wirklich sch n und man m chte am liebsten dahin.Das Cover ist bezaubernd und ich finde es passt toll zur Geschichte Zur Autorin Valentina Cebeni wurde 1985 in Rom geboren Bereits seit ihrer Kindheit liebt sie es, Geschichten zu erz hlen Mit Die Zitronenschwestern , ihrem Deb t in deutscher Sprache, und den Bl tenm dchen geht sie dieser Leidenschaft nach Sie erz hlt darin von Familie, Liebe, der Suche nach dem Gl ck und den Geheimnissen, die die sch nsten Orte ihrer Heimat verbergen.Hier k nnt ihr ein Interview der Autorin einsehen InterviewQuelle Verlag Fazit 4 von 5 Sterne Toller, gef hlvoller Roman Kann ich weiterempfehlen.